4/30/2014

THE BOOGEYMAN (di Matt Di Fina)

Introduzione: Ci sono gimmick talmente schifose, talmente oltraggiose, che non ho mai avuto nè il coraggio, nè la forza di inserire nella HALL of SHAME. Personaggi terrificanti (ma non nel senso buono!) come Boogeyman, un uomo che verrà ricordato per sempre come "quello che mangiava i vermi", forse per colpa sua, forse per colpa della sua gestione, chi lo sa... Eppure a me 'sto Boogeyman non mi è mai piaciuto, non mi ha mai affascinato il suo personaggio e non mi ha mai colpito come wrestler. Eppure avrebbero potuto fare sicuramente di più che renderlo un vorace divoratore di invertebrati... C'è chi addirittura dice che avrebbe potuto svilupparsi come un nuovo terrificante Undertaker... Per tale motivo ho deciso di affidare questa introduzione (senza alcun dubbio meritata) a Matt Di Fina, una delle nuove firme più autorevoli del web, unica voce terrona e sclerante del podcast "Lord of Wrestling", autore del "PPV Forecast" e del "Falcon Arrow", direttamente dalla Sicilia, tramite una connessione "a sgamo" ecco a voi: Matt Di Fina ospite della HALL of SHAME!

Luca Celauro



The Boogeyman
Dacci oggi i nostri vermi quotidiani...

Matt Di Fina scrive per la HALL of SHAME:

Per me è un grandissimo onore poter scrivere su una rubrica storica e importante come la Hall Of Shame: insomma, è come andare a sclerare con Mughini in una trasmissione sportiva o smoccolare con Sgarbi contro qualcuno (per quanto non so cosa centrino questi due esempi). L’argomento che ho deciso di trattare e che MERITA ASSOLUTAMENTE di essere introdotto in questa rubrica è una delle gimmick che più mi ha fatto sognare, imprecare e vomitare contemporaneamente, signori e signore: THE BOOGEYMAN!!



Si, l’uomo degli incubi merita veramente di essere introdotto nella Hall Of Shame ma, non per cattiveria o denigrarlo, ma perché un personaggio del genere avrebbe bisogno di un vero riconoscimento e, soprattutto, bisognerebbe premiare chi l’ha interpretato: è stato uno dei pochi a riuscire a prendere per il cul* la WWE!

Per comprendere meglio, date un'occhiata QUI.

A chi non segue il calcio, sicuramente non capirà il legame tra il nostro Marty Wright e questa notizia, dunque non perdo altro tempo e ve la spiego: si dice che, il signor Manila, abbia finto di aver 17 anni per giocare con la squadra della Lazio (per quanto i tratti fisici dimostrano, che se quello è veramente più piccolo di me, io sono un miliardario che vive in Olanda) quando, in realtà ha 40 anni, con tanto di moglie e figli a seguito.
Cosa centra tutto questo con il nostro eroe? Il nostro fantastico e magnifico Wright, partecipò alla quarta edizione di Tough Enought dicendo di aver 30 anni (il limite di età partecipare al reality era di 35 anni): arriva pure in finale ma, forse, a causa dei sensi di colpa (?) o chissà cos’altro, dopo un po’ dichiarerà ai dirigenti della WWE che ha “soltanto” 40 anni.

Piccola digressione: ora, io mi domando, ma prima di assumere gente o quanto meno di iniziare un colloquio di lavoro, non si dovrebbero guardare i dati anagrafici? Oppure ci si fida sulla parola?
Boogeyman: Salve, ho 23 anni, mi sono laureato ieri e ho voglia di mettermi in gioco
HR:Lei non sembra che abbia 23 anni
Boogeyman: Parla dei capelli bianchi, le rughe, le ferite di guerra del Vietnam e l’assegno della pensione che mi esce dal portafoglio? Naaaaaa sono solo degli scherzi degli amici
HR:LEI E’ ASSUNTO!”
Ok,  sto esagerando, visto che si è “solo” tolto 10 anni dall’anagrafe…ma, ci sono voluti mesi per capirlo?
Insomma, quest’uomo merita veramente ogni bene perché, non solo ha fregato la WWE, ma si è pure dimostrato umile, redimendo la sua anima svelando il suo bieco trucco…e, per questo motivo, la WWE lo ha perdonato assumendolo!
Un lieto fine? Beeeeh non tutte le ciambelle escono con il buco no?
Insomma, il sogno di Wright si era realizzato: faceva parte della WWE…peccato che la gimmick sembrava uno scopiazzamento da un film dell’horror e Papa Shango, ma…ehi! Era in WWE!!



Iniziano i video promo, su questa nuova figura spettrale e, non ve lo nego, inizialmente la reputavo una genialata…il mio primo pensiero da giovine è stato “wow, stanno cercando di creare un Undertaker v.2.0.!”: oscurità, incubi, insomma, sembrava veramente un qualcosa di eccezionale!
Il suo esordio ebbe luogo a Smackdown!, contro il povero Simon Dean: ovviamente fu uno squash match tra i due, con l’uomo degli incubi che vinse in poco più di 20 secondi..e fecero la prima comparsa i vermi!

“Ma no dai, si vedono che sono finti”…no!!! ERANO VERMI VERI che si trangugiava tranquillamente!!! (cosa non si fa per il dio dennarro).



Come esordire in grande stile!
La prima rivalità degna di nota è contro l’ex campione WWE, JBL: la rivalità non dura moltissimo e, a alla Rumble 2006 riesce pure ad avere la meglio! La cosa che ricorderemo di più di questa rivalità è questo gesto


Un grande uomo e un salvatore: ha tolto quella “cosa” da Jilian Hall salvandola da una gimmick della “guancia” sfigurata
The Boogeyman continua a vincere, senza che nessuno riesca a fermarlo..e per punire i suoi avversari, il nuovo “mostro”, prima mastica un po’ i vermi, e poi li sputa in faccia agli avversari ancora al tappeto: alta classe, grande cucina.
Mietuta la prima grande vittima, allo Show Case Of Immortals, ha anche il suo grande momento di gloria: dopo una dura rivalità, batte anche il 5 campione WCW, Booker T e la moglie Sharmell in un Handicap Match. Dopo qualche match, però, il nostro “eroe” si deve fermare per un infortunio (al bicipite sinistro)! Un duro colpo per un possibile campione visto che, all’attivo, presenta due vittorie pesantissime e, soprattutto, 0 sconfitte! Il momento più buio giunge quando Wright e la WWE decidono di separarsi…momenti bui e disinfestatori in festa.
Ma la WWE non può lasciarsi fuggire un giovane talento del genere e decide di richiamarlo: il trionfante ritorno lo abbiamo ad ottobre 2006, con il nostro mastercheff che inizia a tormentare The Miz e Kristal; un uomo che ha anche doti estremamente romantiche, visto che non disdegna l’atto di lanciare vermi ad una ragazza.



Fatto sta che la rivalità tra i due è veramente dura e, soprattutto, molto lunga; a dargli man forte arriva pure Layla che si allea con “l’incubo”, ma i match che ne derivano successivamente termineranno quasi tutti in pareggio. La loro rivalità si concluderà ad Armageddon, dove il nostro eroe continuerà a tenere intatta la sua winning streak! C’è anche il tempo per un turn heel, con Wright che attacca Tony Chimel facendogli mangiare dei vermi, solo per averlo annunciato in una maniera leggermente differente….ma…perché, era Face?!?
Fatto sta che il suo periodo tra le file dei cattivi dura veramente poco, iniziando una nuova rivalità contro Finlay, interferendo contro di lui in un match in cui era impegnato con Chris Benoit. Inizia così una grande rivalità tra i due che vede i due sfoderare tutte le proprie armi, interverranno pure Little Bastard (Hornswoggle) e Little Boogeyman. Ma, tra folletti e incubi, a vincere è stata l’Irlanda, con Finlay che, dopo un anno di dominio incontrastato, ferma il regno del terrore di Boogeyman.
Little Boogeyman darà grande aiuto al nostro eroe…prima di esser fatto fuori dalla "World Strongest Slam" di Henry che distrugge sia il piccolo incubo e che quello grande. Gli anni successivi vedono Wright passare in ECW, debuttando con una vittoria contro Matt Striker, per poi venire massacrato da Big Daddy V (l’ex Viscera). Altro lungo stop per lui che durerà quasi un anno…l’inizio della fine! Tornerà in ECW facendo qualche breve apparizione per spaventare i vari wrestler, i suoi match sul ring diventano sempre più distanti e, dopo una sconfitta contro Kane il 3 Marzo, la WWE deciderà di licenziarlo.

Cosa ricorderemo veramente di lui? Era sdentato, mangiava vermi e, per chi è un maniaco di videogiochi di Wrestling, che avrete una rivalità contro di lui in Smackdown vs Raw 2009.


Tra tante rivalità della cippa, direi che un Undertaker vs Boogeyman non mi sarebbe così tanto dispiaciuto
Successivamente, in un intervista recente, dichiarerà questo: “Mangiavo solo vermi, perché altrimenti avremmo dovuto pagare una clausola sulla disinfestazioni in ogni arena. Volevamo usare scarafaggi e grilli, ma i vermi erano gli unici che potevamo controllare"…insomma, un esperto di culinaria!


E’…no non so nemmeno io come commentarlo!
Cosa altro aggiungere di questo personaggio? Un pioniere, ma soprattutto un uomo di grande stomaco…per me entra di diritto nella Hall Of Shame perché uno che ti mangia vermi e croste, cerca di far paura quando fa ridere, e, soprattutto si distingue anche come “persona”, merita un riconoscimento.


Lo vogliamo ricordare così: un uomo che ancora oggi lavora nel sociale!


Matt Di Fina

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Se il video inserito all'interno del post non e' funzionante, vi prego di inviarmi una mail . Provvedero' immediatamente alla sostituzione del video. Grazie -