1/28/2011

THE BLACK SCORPION


The Black Scorpion

Indovina Chi? 


Questa volta vi propongo un qualcosa di inedito, qualcosa di cosi’ brutto che ho pensato di tenere sempre nascosto nelle tenebre della vergogna.
Vergogna: "Shame". Questo e’ il motivo per cui non ho mai avuto il coraggio di presentarlo prima... Forse perche’ questo personaggio ai miei occhi e’ peggio dello Shockmaster, peggio di Bastion Booger...peggio persino di Zeus!
Questa volta e’ finalmente la volta buona che vi parli di “The Black Scorpion”.
Siamo nella WCW dei primi anni 90 e l’allora Campione dei Pesi Massimi,  Sting assieme al “Nature Boy” Ric Flair stanno dominando le scene. Da troppo tempo. Lo Starrcade di quell’anno stava per avvicinarsi, e cosi’ le menti creative della WCW pensano bene i proporre uno sfidante degno di questo nome da contrapporre allo Stinger. Furono proposti parecchi nomi, ma decisero che se dovevano proporre un valido, doveva essere qualcuno di veramente nuovo e che sopratutto potesse rappresentare una vera e propria minaccia al titolo di Sting.
Venne cosi’ creata dal nulla, la sua vera nemesi,  “The Black Scorpion”: colui che conosceva ogni cosa di Sting, i suoi segreti, le sue debolezze, i suoi punti di forza, ma sopratutto il suo passato.

PAPA SHANGO


Papa Shango 

Voo-d’ho!! 



Sicuramente vi ricorderete del mitico Godfather, il pappone che ogni volta arrivava nelle arene circondato da bellissime ragazze (o per meglio dire, da bellissime mign***e), col sigaro in bocca, il gilet sgargiante e i vari collanoni d’oro al collo?

Beh quello che vedete nelle foto è sempre lui! Papa Shango!

Agli inizi dei novanta, quando qualunque mestiere che un uomo possa fare veniva rappresentato sul ring con un personaggio, si pensò che anche un mago voodoo dovesse venire rappresentato! Non si sa per quale ragione, ma un mago voodoo DOVEVA fare del wrestling, evidentemente.

Così presero Charles Wright, ancora giovanissimo e lo truccarono per benino. Non era mai stato un grandissimo wrestler fino ad allora, ma il suo compitino portava a termine per bene e si sarebbe accollato qualunque gimmick per poter emergere dall’anonimato.

1/14/2011

ARACHNIMAN

Arachniman
Anche Peter Parker puo' sbagliare candeggio...

Questo mese mi sento davvero cattivo. Vi presento una delle più grandi assurdità che sono mai salite su un ring! Arachniman!
Brad Armstrong è sempre stato un bravo lottatore. Non sfiorava l'eccellenza ma i suoi match si lasciavano piacevolmente guardare. Una volta abbandonato il suo nome, la WCW decise di proporlo in un'altra maniera, con un nuovo personaggio: Arachiniman.

Arachniman era l'alter-ego notturno di Brad Armstrong (come? Non è così?), vestito esattamente come il famoso eroe di fiducia Spiderman, si presentava sul ring lanciando ragnatele (ops...stelle filanti..!!!!), e si muoveva proprio come un vero ragno. Ah, dimenticavo una delle particolarità principali: la città di origine: la famosissima metropoli "Web-City" (si...la città delle Ragnatele, della quale purtroppo è sconosciuta la posizione geografica).

1/08/2011

OZ




Oz

Welcome to Oz...Welcome to Oz....

Come raccontavo qualche sera fa ad un mio caro amico, ogni wrestler ha un passato trash da dimenticare. Lo abbiamo visto con Hogan, con Triple H, con Undertaker, lo vedremo con The Rock (Rocky Maivia), persino The Sandman (prossimamente su queste pagine): tutti hanno qualcosa di cui vergognarsi.

Kevin Nash non fa eccezione a questa regola.

1/03/2011

JEFF JARRETT: "DOUBLE J"


"Double J" Jeff Jarrett

J, E, doppia F, J-A-doppia R, E, doppia T. E' Doppia J, Jeff Jerrett Ha ha ha...




Jeff Jarrett. Cosa si può dire ancora di lui che non è ancora stato detto?
(frase cortesemente fregata a Christian Cage)

Uno degli uomini di punta della TNA. Uno dei wrestlers che nel bene o nel male hanno notevolmente contribuito alla crescita del prodotto del wrestling. Un lottatore che ha sempre fatto il suo dovere anche accettando situazioni che non sempre andavano a suo favore.
Un amore per il wrestling incredibile. Era troppo minuto per fare il wrestler, così Jeff alla fine degli anni 80 faceva solo l'arbitro solo per avere l'emozione di salire sul ring. In seguito a duri allenamenti è entrato a far parte della USWA, riscotendo un buon successo. Poi è diventato campione intercontinentale e pluricampione del mondo WCW, quando lui era "il prescelto" nell'era di Vince Russo. In seguito è stato anche pluricampione NWA e lo è ancora adesso.

Cosa avrà mai fatto per finire qui?

Beh quello che ho raccontato prima è solo ciò che di buono ha fatto Jeff nella sua carriera...perché nell'armadio ci sono dei grossi scheletroni nascosti!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Se il video inserito all'interno del post non e' funzionante, vi prego di inviarmi una mail . Provvedero' immediatamente alla sostituzione del video. Grazie -